sabato 19 agosto 2017

The Professor (The secret agent, Conrad)



"Anche l'incorruttibile Professore camminava, evitando di guardare le odiose masse del genere umano. Il futuro non esisteva per lui. Disprezzava il futuro. Egli era una forza. Accarezzava, nella sua mente, immagini di rovina e di distruzione, mentre avanzava, fragile, insignificante, meschino - terribile nella semplicità d'un'idea: la follia e la disperazione chiamate a rigenerare il mondo. Nessuno si curava di lui. Egli passava, insospettato e micidiale come la peste, nella strada piena d'esseri umani"

Conrad, L'agente segreto

venerdì 18 agosto 2017

THIS MAN IS YOUR FRIEND








E vogliono sapere di cosa abbiamo parlato? 
"de litteris et de armis, praestantibusque ingeniis,
Sia dei tempi antichi che dei nostri; libri, armi,
E uomini di ingegno fuori dal comune,
Sia dei tempi antichi che dei nostri,
in breve i consueti argomenti
Di conversazione fra uomini intelligenti."

E. Pound, Canto XI



"Duce, è necessario dare al popolo dimostrazione di forza. Forza che deve essere giustizia. Le fucilazioni non debbono essere fatte solo tra le classi proletarie, le fucilazioni debbono essere fatte soprattutto nella categoria dei dirigenti militari, politici ed aristocratici. Solo con questo gesto di forza, che Voi deprecate 'perché non vi è mai piaciuto il sangue', ricondurrete la parte sana della nazione che tende, ancora una volta, verso di voi”

Mario Carità, novembre 1943.

lunedì 14 agosto 2017



"La vita presa così con questa leggerezza, proprio televisiva. Che si traduce poi nella vita quotidiana in mantenere MAI la parola data. Dire sempre 'sì' a tutto, così, tanto per fare delle relazioni pubbliche, per tenersi... questo modo di vivere che si sta... secondo me va punito con... con la violenza fisica, quando è possibile".


Not Dead, Not Red




"Non venderei mai la mia anima... ai comunisti!"

Masakatsu Morita, fratello d'ideale di Yukio Mishima.


"Credo nella luce emessa dai videoregistratori nelle vetrine dei grandi magazzini, nell’intuito messianico delle griglie del radiatore delle automobili esposte, nell’eleganza delle macchie d’olio sulle gondole dei 747 parcheggiati sulle piste catramate dell’aeroporto". 

JG Ballard, Ciò in cui credo.



"Non ho avuto il permesso di vedere le schiave bianche al mercato di Costantinopoli: quanto alle nere, stavano sedute nella corte in gran numero. Bisognava vedere con quale avidità si gettavano sui pasticcini ch'io andava distribuendo fra loro. Tutte mi chiedevano di comprarle.
Nulla esprime meglio la posizione delle donne in Oriente quanto questo fatto, che il Profeta stesso non sa dove collocarle dopo la vita presente. Le urì del Paradiso non sono punto le donne risuscitate di questo mondo, e nessuno sa quale debba essere il loro destino dopo la morte. Le mie belle Armene sono più fortunate".

Helmuth von Moltke, Una guerra da Turchi.

"Ci sono state notti in cui avevamo perso anche il senso della lotta

Tremavamo di paura, soli nella pianura immensa,

Avevamo male alle braccia

Ci sono state notti incerte e molto dense.



Come un uccello ferito volteggia nell’atmosfera

Prima di schiantarsi al suolo sullo strada

Tu titubavi, dicendo parole elementari,

Prima di schiantarti al suolo nella polvere;

Ti prendevo la mano.



Dovevamo decidere un altro angolo di attacco,

Sollevarci verso il Bene

Mi ricordo delle nostre pistole cecoslovacche,

Comprate per quasi nulla.



Liberi e condizionati dai nostri antichi dolori

Attraversavamo la pianura

E zolle inaridite risuonavano sotto i nostri piedi;

Prima della guerra, amico, qui ci nasceva il grano.

Come una croce piantata sotto un sole arido

Ho tenuto duro, fratello;

Come una croce di ferro con le braccia aperte,

Oggi, torno alla casa del Padre".

Michel Houellebecq, Il senso della lotta.